Il cielo di dicembre 2019

Il cielo di dicembre 2019

Fonte: Il cielo di dicembre a cura dell’Unione Astrofili Italiani.

Il Sole

Attualmente il Sole si trova nella costellazione dell’Oficuo e il giorno 18 dicembre si muoverà nella costellazione del Sagittario. Il 22 dicembre cadrà il solstizio d’inverno, il giorno più corto dell’anno.

Di seguito sono riportati gli orari dell’alba e del tramonto nel corso del mese.

DataAlbaTramonto
1 dicembre07:2016:42
15 dicembre 07:3216:41
31 dicembre 07:4016:50

Le fasi lunari

Di seguito sono riportate le fasi lunari per il mese di dicembre 2019

FaseDataOra
Primo quarto4 dicembre07:58
Luna piena12 dicembre 06:12
Ultimo quarto19 dicembre 05:57
Luna nuova26 dicembre 06:13

Le costellazioni

Il cielo di dicembre 2019
Il cielo a mezzanotte del 15 dicembre 2019.

Le costellazioni autunnali, povere di stelle luminose, si avviano verso il tramonto: Capricorno, Acquario e Pesci. Alte nel cielo, invece, le grandi costellazioni invernali: Orione, Toro, Gemelli, Cancro, Leone e il Cane Maggiore, con la stella Sirio. Sopra i Gemelli troviamo invece la costellazione dell’Auriga con la stella Capella. Visibili anche a nord le costellazioni di Perseo e del Dragone. Ancora visibili Pegaso e Andromeda, protagoniste nel cielo autunnale. Ben visibili come sempre le costellazioni circumpolari, tra le quali ricordiamo l’Orsa Maggiore, l’Orsa Minore, Cassiopea.

I pianeti

Il cielo di dicembre 2019 Mercurio

Mercurio sarà visibile a inizio mese un’ora e mezza prima del sorgere del Sole, nel cielo orientale. Nel corso del mese si avvicina sempre di più al Sole e a fine anno sarà inosservabile.

Il cielo di dicembre 2019 Venere

Venere migliora notevolmente le sue condizioni di osservabilità. A fine anno il pianeta sarà visibile per 3 ora e mezza dopo il tramonto del Sole nel cielo occidentale. Il giorno 11 dicembre sarà in congiunzione con Saturno. Venere inizia il mese nella costellazione del Sagittario e il giorno 20 dicembre entra nel Capricorno.

Il cielo di dicembre 2019 Marte

Marte è visibile per tutto il mese nel cielo orientale, prima del sorgere del Sole. Nel corso del mese Marte si muoverà lungo la costellazione della Bilancia.

Il cielo di dicembre 2019 Giove

Giove sarà in congiunzione il giorno 27 dicembre, e sarà pertanto inosservabile per gran parte del mese. Si può anche osservarlo per pochi attimi subito dopo il tramonto, nei primi giorni di dicembre. Giove si trova nella costellazione del Sagittario.

Il cielo di dicembre 2019 Saturno

Saturno si sta avvicinando alla congiunzione con il Sole di gennaio 2020, e quindi diventa sempre più inosservabile. Si può anche scorgerlo subito dopo il tramonto per poche ore. Attualmente il pianeta si sta muovendo nella costellazione del Sagittario.

Il cielo di dicembre 2019 Urano

Urano culmina a sud nella prima parte della notte e lo si può osservare bel cielo a sud-ovest nelle ore centrali della notte. Urano si trova nella costellazione dell’Ariete, dove si sta muovendo con moto retrogrado. Per osservare il pianeta è necessario l’uso del telescopio.

Il cielo di dicembre 2019 Nettuno

Nettuno può essere osservato nelle prime ore della notte nel cielo a sud-ovest. Nettuno resterà nella costellazione dell’Acquario fino al 2022. Per osservare il pianeta è necessario l’uso del telescopio.

Il cielo di dicembre 2019 Plutone

Anche Plutone è ormai quasi inosservabile e ha una posizione molto vicina a quella di Saturno. Plutone si trova nella costellazione del Sagittario dove rimarrà fino al 2023. Plutone è inosservabile a occhio nudo ma anche con piccoli strumenti, è necessario almeno un telescopio da 200 mm per catturare la sua luce, essendo di magnitudine 14.

Le comete

La cometa C/2019 Q4 Borisov è il secondo oggetto di origine interstellare e arriverà al perielio il giorno 8 dicembre e passerà a circa 2 UA dalla Terra il giorno 28 dicembre. Sarà comunque una cometa molto debole, e arriverà alla magnitudine +16 intorno al 22 dicembre. A inizio mese sorgerà alle ore 01:39 mentre a fine mese sorgerà alle ore 02:32. La potrete trovare tra le costellazioni del Cratere e dell’Idra.

La cometa C/2018 N2 ASASSN sarà visibile nel corso del mese nella costellazione di Andromeda, e la sua luminosità sta decrescendo dopo il perielio dello scorso mese.

La cometa 260/P McNaught è stata al perielio settembre e si sta allontanando, diminuendo la sua luminosità che arriverà fino a +15. Può essere osservata nella costellazione di Perseo.

La cometa C/2017 T2 PanSTARRS sarà al perielio a maggio 2020, e passerà alla minima distanza dalla Terra il giorno 29 dicembre, a circa 227 milioni di km. La cometa dovrebbe raggiungere una magnitudine pari a +10 e attraverserà le costellazioni Auriga, Perseo e Giraffa.

Sciami meteorici

A dicembre la Terra raggiunge il solstizio d’inverno e le notti sono le più lunghe dell’anno, momento quindi molto favorevole per l’osservazione delle meteore.

A inizio mese saranno attivi sciami meteorici minori nei pressi del Toro e di Orione.

Il 6 dicembre si potranno ammirare le sigma Hydridi, che da qualche anno stanno manifestando una buona attività, e le Monocerontidi, originatesi dalla cometa 1917 Mellish.

Tuttavia le protagoniste di dicembre saranno le Geminidi, assolutamente comparabili alle Perseidi in quanto ad attività e luminosità. Il picco massimo è previsto nelle notti tra il 10 e il 15 dicembre, che purtroppo saranno disturbate dal plenilunio del 12 dicembre. Nel giorno del massimo, nel momento culminante dell’attività, è possibile osservare teoricamente oltre un centinaio di stelle cadenti. Provateci comunque a osservarle, perchè nonostante la Luna potrebbero essere visibili diverse meteore.

Verso fine mese, nelle aree circostanti il Leone, si potranno ammirare le Lincidi (21 dicembre) e le theta Geminidi (26 dicembre).

Infine, il 21 e 22 dicembre, meritano di essere tenute sotto osservazione le Ursidi, originatesi dalla cometa 1856 Tuttle, le quali occasionalmente mostrano interessanti picchi di attività.

Congiunzioni

Condivisioni

Questo sito web utilizza i cookie tecnici per il suo normale funzionamento. Sono inoltre presenti widget social e pulsanti di condivisione che potrebbero rilasciare cookie di terze parti. Per attivare tutte le funzionalità del sito, è necessario accettare i cookie. Per maggiori informazioni, si prega di leggere la Privacy Policy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi