Il cielo di luglio 2018

Il cielo di luglio 2018

Il Sole

Attualmente il Sole si trova nella costellazione dei Gemelli e il 21 luglio si muoverà nella costellazione del Cancro.

Il giorno 6 luglio 2018 alle ore 19:00 ora italiana la Terra si troverà all’afelio, ovvero il punto di massima distanza orbitale dal Sole, pari a circa 152 milioni di km.

Di seguito sono riportati gli orari dell’alba e del tramonto nel corso del mese.

Data Alba Tramonto
1 luglio 05:40 20:51
15 luglio 05:49 20:46
31 luglio 06:04 20:32

 

Le fasi lunari

Di seguito sono riportate le fasi lunari per il mese di luglio 2018.

Fase Data Ora
Ultimo quarto 6 luglio 09:51
Luna nuova 13 luglio 04:48
Primo quarto 19 luglio 21:52
Luna piena 27 luglio 22:20

Il giorno 27 luglio avverrà l’eclissi totale di Luna più lunga di questo secolo, della durata di 1 ora e 43 minuti. La Luna entrerà nel cono d’ombra della Terra alle 20:24 del 27 luglio e alle 21:30 inizierà l’eclissi totale, che terminerà alle 23:13. L’eclissi tornerà quindi ad essere parziale fino alle 00:19. Tutti gli orari sono espressi in ora italiana.

Le costellazioni

 

Il cielo di luglio 2018

Il cielo a mezzanotte del 15 luglio 2018

Il cielo di luglio è dominato dalle costellazioni zodiacali della Vergine, del Cancro e del Leone e dei Gemelli. Sono osservabili inoltre le costellazioni estive come Bootes, la Corona Boreale, lo Scorpione, la Bilancia, Ercole e la Lira con la sua stella Vega, che domina il cielo estivo. Sono ben visibili inoltre le altre grandi costellazioni estive: il Cigno, lo Scorpione, il Sagittario, l’Ofiuco e la Bilancia. Ben visibili come sempre le costellazioni circumpolari, tra le quali ricordiamo l’Orsa Maggiore, l’Orsa Minore e il Dragone.

Il cielo di luglio 2018 Mercurio

A inizio del mese Mercurio si trova nel migliore periodo di osservabilità e il giorno 12 luglio raggiunge la massima distanza angolare dal Sole, pari a 26°. Poi inizia ad avvicinarsi gradualmente al Sole e a fine mese sarà inosservabile

Il cielo di luglio 2018 Venere

Venere gode ancora di una ottima visibilità, tramontando nel cielo occidentale circa due ore dopo il Sole. Il pianeta tuttavia sta riducendo sempre di più il periodo di osservabilità, anche se potremo ammirarlo ancora per diverse settimane. Venere attraverserà la costellazione del Leone fino ai confini della Vergine.

Il cielo di luglio 2018  Marte

Marte sarà il grande protagonista del mese insieme all’eclissi totale di Luna. Il pianeta rosso si troverà in opposizione il giorno 27 luglio, lo stesso giorno dell’eclissi, e pertanto sarà visibile per tutta la notte. Marte si sta muovendo di moto retrogrado nella costellazione del Capricorno.

Il cielo di luglio 2018 Giove

Giove, grande protagonista delle scorse settimane, sta gradualmente riducendo l’intervallo di osservabilità e sarà possibile osservarlo nelle prime ore della notte nel cielo a sud-ovest. Giove si trova nella costellazione della Bilancia a il giorno 11 luglio ritorna a muoversi di moto diretto.

Il cielo di luglio 2018  Saturno

Saturno, dopo l’opposizione del mese scorso, è visibile per quasi tutta la notte. Si trova nella costellazione del Sagittario e si sta muovendo di moto retrogrado.

Il cielo di luglio 2018  Urano

Urano si trova ai confini tra le costellazioni dell’Ariete e dei Pesci. Il pianeta sta guadagnando ore di visibilità e sorgerà dopo mezzanotte.  Per osservare il pianeta è necessario l’uso del telescopio.

Il cielo di luglio 2018  Nettuno

Nettuno si sta avvicinando all’opposizione con il Sole e quindi sarà visibile per quasi tutta la notte. Dal 2011 è entrato nella costellazione dell’Acquario, dove rimarrà fino al 2022.  Per osservare il pianeta è necessario l’uso del telescopio.

Il cielo di luglio 2018  Plutone

Plutone il giorno 12 luglio sarà in opposizione con il Sole e quindi sarà visibile per tutta la notte, ma sarà molto difficile riuscire a osservarlo a causa della sua ridotta luminosità. Plutone si trova nella costellazione del Sagittario dove rimarrà fino al 2023. Plutone è inosservabile a occhio nudo ma anche con piccoli strumenti, è necessario almeno un telescopio da 200 mm per catturare la sua luce, essendo di magnitudine 14.

Le comete

La cometa C/2016 M1 PanSTARRS, scoperta nel 2016, è una cometa di lungo periodo che ci ha fatto visita l’ultima volta circa 80.000 anni fa. Il giorno 25 giugno è passata alla minima distanza dalla Terra pari a circa 1,3 UA e 10 agosto sarà al perielio a circa 2,2 UA dal nostro pianeta. Nel mese di luglio sarà inosservabile alle latitudini italiane.

La cometa 21/P Giacobini-Zinner, new entry del mese, è una cometa periodica con un periodo orbitale di 6,6 anni. Nel corso del mese attraverserà tre costellazioni: Cigno, Cefeo e Cassiopeia. Il perielio avverrà il giorno 10 settembre. La sua magnitudine apparente sarà di +10,8 a inizio mese e nel corso dei giorni aumenterà gradualmente.

La cometa C/2017 S3 PanSTARRS è l’ultima cometa degna di nota del mese, scoperta il 27 settembre 2017 quando si trovava a circa 4,9 UA dal Sole. La sua orbita è inclinato rispetto all’eclittica di circa 99° e la cometa si troverà al perielio il giorno 15 agosto 2018, ad appena 0,2 UA dal Sole. La potremo osservare nel corso del mese tra le costellazioni della Giraffa e dell’Auriga.

Sciami meteorici

Il cielo di luglio regala agli appassionati un discreto numero di meteore. Le regioni di cielo migliori per osservare le meteore saranno le costellazioni del Sagittario, dell’Aquila, del Capricorno e dell’Aquario.

Tra gli sciami meteorici principali ricordiamo le Pegasidi (massimo 10 luglio), le Capricornidi (massimo 12 luglio e 1 agosto) e le Aquilidi (massimo 17 e 18 luglio).

Inoltre, meteore interessanti si potranno trovare nelle costellazioni del Dragone, dell’Aquila e del Cigno. In questa zona sono stati annotati negli anni alcuni sciami meteorici imprevedibili, come le gamma Draconidi che nel 2016 hanno regalato  attimi emozionanti dopo anni di attività molto bassa.

Congiunzioni

Condivisioni

Questo sito web utilizza i cookie tecnici per il suo normale funzionamento. Sono inoltre presenti widget social e pulsanti di condivisione che potrebbero rilasciare cookie di terze parti. Per attivare tutte le funzionalitΓ  del sito, Γ¨ necessario accettare i cookie. Per maggiori informazioni, si prega di leggere la Privacy Policy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi