Il cielo di marzo 2016

Il cielo di marzo 2016

Il Sole

Il 20 marzo alle ore 5:33 il Sole si troverà esattamente nel punto di intersezione tra equatore celeste ed eclittica: è l’equinozio di primavera. In questa data, il giorno e la notte hanno esattamente la stessa durata.

Attualmente il Sole si trova nella costellazione del Acquario e il 12 marzo si muoverà nella costellazione dei Pesci.

Di seguito sono riportati gli orari dell’alba e del tramonto nel corso del mese.

Data Alba Tramonto
1 marzo 6:45 18:01
15 marzo 06:22 18:17
31 marzo 06:54 19:35

 

Le fasi lunari

Di seguito sono riportate le fasi lunari per il mese di marzo 2016.

Fase Data Ora
Ultimo quarto 2 marzo 00:13
Luna nuova 9 marzo 02:56
Primo quarto 15 marzo 18:05
Luna piena 23 marzo 16:19

 

Le costellazioni

Il cielo di marzo 2016

Il cielo a mezzanotte del 15 marzo 2016

Il cielo di marzo sarà ancora caratterizzato dalle grandi costellazioni invernali, che tuttavia giorno dopo giorno perdono sempre più visibilità. E’ possibile ancora osservare Orione e il Cane maggiore nella prima parte della notte. Sono invece ben visibili le costellazioni zodiacali del Leone, del Cancro e della Vergine, mentre a est comincia a sorgere la Bilancia. Cominciano a farsi vedere le grandi costellazioni del cielo estivo: Boote, nella quale brilla la gigante rossa Arturo (bellissima al telescopio), la Lira con la stella Vega, il CignoErcole e la Corona Boreale. Per quanto riguarda gli oggetti del profondo cielo, da non perdere l’ammasso globulare M13 nella costellazione di Ercole e la nebulosa planetaria M57, conosciuta anche come Nebulosa Anello, nella costellazione della Lira. Completano il quadro le classiche costellazioni circumpolari, ben visibili verso il polo nord celeste: il Grande e il Piccolo carro, Cassiopeia, il Drago e Cefeo.

I pianeti

Il cielo di marzo 2016 Mercurio

Mercurio è praticamente inosservabile: sorge infatti appena mezzora prima del Sole e il 23 marzo si troverà in congiunzione con la nostra stella. Per tentare l’osservazione è necessario aspettare la fine del mese, quando migliorerà la sua visibilità nel cielo serale, appena dopo il tramonto..

Il cielo di marzo 2016 Venere

Le condizioni di visibilità di Venere peggiorano sempre di più, e avremo solo un’ora prima del sorgere del Sole per osservarlo. Il 17 febbraio il pianeta abbandona la costellazione del Capricorno ed entra nella costellazione dell’Acquario. Alla fine del mese il tempo di osservazione si ridurrà ad appena mezzora prima del sorgere del Sole.

Il cielo di marzo 2016  Marte

Come nel mese scorso, il momento migliore per osservare il pianeta rosso è la seconda parte della notte. Il giorno 13 marzo Marte lascerà la costellazione della Bilancia per entrare in quella dello Scorpione.

Il cielo di marzo 2016 Giove

Marzo sarà il periodo migliore dell’anno per osservare il pianeta gigante: infatti l’8 marzo sarà in opposizione con il Sole e avrà il massimo diametro apparente, la massima luminosità e la minima distanza dalla Terra. Il pianeta può essere osservato per tutta la notte. Attualmente Giove si sta muovendo di moto retrogrado all’interno della costellazione del Leone.

Il cielo di marzo 2016  Saturno

Saturno è visibile nella seconda parte della notte, nel cielo a sud-est. Per tutto il 2016 il pianeta sarà ospitato dalla costellazione dell’Ofiuco, e si trova circa alla stella altezza di Antares, la stella più luminosa dello Scorpione.

Il cielo di marzo 2016  Urano

Le condizioni di osservabilità peggiorano in quanto il pianeta si sta avvicinando sempre di più alla congiunzione con il Sole. Dal 2009 Urano si trova nella costellazione dei Pesci, e vi rimarrà anche per tutto il 2016. Per osservare il pianeta è consigliato l’uso del telescopio.

Il cielo di marzo 2016  Nettuno

Dopo la congiunzione con il Sole del 28 febbraio, Nettuno riacquista pian piano visibilità. Ci vorranno tuttavia alcune settimane perchè sia possibile distinguerlo dal bagliore della luce solare. Dal 2011 è entrato nella costellazione dell’Acquario, dove rimarrà fino al 2022. Per osservare il pianeta è consigliato l’uso del telescopio.

Il cielo di marzo 2016  Plutone

Dopo la congiunzione del 5 gennaio Plutone continua a guadagnare visibilità nel cielo del mattino, a sud-est, poco prima dell’alba. Plutone si trova nella costellazione del Sagittario dove rimarrà fino al 2023. Plutone è inosservabile a occhio nudo ma anche con piccoli strumenti, è necessario almeno un telescopio da 200 mm per catturare la sua luce, essendo di magnitudine 14.

Le comete

Nel mese di marzo 2016 non sono previste nuove comete, ma è possibile ancora scorgere le protagoniste dello scorso inverno. La più interessante, alla quale ho già dedicato un articolo, è la cometa C/2013 US 10 CATALINA. Da notare anche le due comete C/2014 S2 PANSTARRS C/2013 X1 PANSTARRS, le quali saranno visibili nella prima parte della notte.

Share
Condivisioni

Questo sito web utilizza i cookie tecnici per il suo normale funzionamento. Sono inoltre presenti widget social e pulsanti di condivisione che potrebbero rilasciare cookie di terze parti. Per attivare tutte le funzionalità del sito, è necessario accettare i cookie. Per maggiori informazioni, si prega di leggere la Privacy Policy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi