La cometa ISON ripresa da SOHO

L’osservatorio SOHO ha scoperto la sua cometa numero 3000

L'osservatorio SOHO ha scoperto la sua cometa numero 3000

Quando l’osservatorio SOHO (SOlar and Heliospheric Observatory) venne lanciato nel 1995, gli scienziati lo progettarono per osservare vari aspetti del funzionamento del Sole, del vento solare, e per risolvere alcuni misteri come l’elevata temperatura della corona solare (oltre un milione di gradi Kelvin!).

Risultò tuttavia evidente che il telescopio poteva essere utilizzato anche per l’osservazione delle comete, nel momento in cui si trovano nel perielio, il punto della loro orbita più vicino al Sole. E il 13 settembre, dopo vent’anni di funzionamento e diversi problemi alla strumentazione, SOHO ha scoperto la sua cometa numero 3000, utilizzando soprattutto lo strumento LASCO, il quale occulta il disco solare lasciando visibile solo la corona e lo spazio circostante.

La particolarità di queste scoperte è che sono svolte soprattutto da astrofili, i quali osservano a titolo puramente amatoriale le foto pubblicate da SOHO alla ricerca del passaggio delle comete radenti. La cometa numero 3000 è stata scoperta dal Thailandese Worachate Boonplod, anche lui astrofilo amatoriale, il quale ha dichiarato: “Sono molto contento di essere parte di una grande pietra miliare per il progetto cometario di SOHO, vorrei ringraziare SOHO, l’ESA e la NASA per aver reso possibile quest’opportunità”.

Lo studio delle comete radenti inoltra aiuta a comprendere meglio anche il campo magnetico solare, il quale normalmente è invisibile ma è in grado di modificare la direzione delle code delle comete, rendendo evidenti le linee di campo.

Vi lascio con questo video della NASA, nel quale Karl Battams parla delle comete scoperte da SOHO in 14 anni di missione. I differenti colori delle comete stanno a indicare le diverse famiglie di appartenenza delle comete radenti:

  • Le comete verdi sono della famiglia Meyer
  • Le comete blu sono della famiglia Marsden
  • Le comete azzurre sono della famiglia Kracht
  • Le comete rosse sono della famiglia Kreutz
  • Le comete rosa sono della famiglia Kracth 2

Buona visione!

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Share
Condivisioni

Questo sito web utilizza i cookie tecnici per il suo normale funzionamento. Sono inoltre presenti widget social e pulsanti di condivisione che potrebbero rilasciare cookie di terze parti. Per attivare tutte le funzionalità del sito, è necessario accettare i cookie. Per maggiori informazioni, si prega di leggere la Privacy Policy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi