L’ammasso stellare aperto M29

Bentornati al nostro appuntamento con il Catalogo di Messier! Oggi parleremo di M29, catalogato anche come NGC 6913 un ammasso stellare aperto nella costellazione del Cigno.

La posizione di M29 all’interno della costellazione del Cigno.

Si tratta di un ammasso stellare aperto di piccole dimensioni ma alla portata di qualsiasi telescopio, ed è possibile localizzarlo a circa 1,5° di distanza dalla stella Sadr del Cigno. Con un piccolo telescopio è possibile risolvere una ventina di componenti, numero che aumenta con telescopi più grandi. Esso è visibile dall’Italia nelle notti tra giugno e novembre.

L’ammasso stellare M29 fu scoperto nel 1764 da Charless Messier, il quale lo inserì nel suo catalogo annotando:

Un ammasso di 7 o 8 stelle piccolissime. Nel telescopio di 3 piedi e mezzo sembra una nebulosa.

La distanza di questo ammasso stellare è abbastanza incerta, e oscilla tra i 4000 e i 7200 anni luce. Il motivo di questa incertezza è dovuto alla grande quantità di materia interstellare proveniente dalla Fenditura del Cigno. Ad oggi sono note una cinquantina di componenti, aventi magnitudine che oscilla tra +8.4 e +13.9, tutte di classe B. Si tratta di un ammasso stellare giovane, avente un’età pari a 10 milioni di anni. Il diametro stimato è pari a 11 anni luce.