L’ammasso stellare aperto M25

Bentornati al nostro appuntamento con gli oggetti del Catalogo di Messier. Oggi parleremo di M25, catalogato anche come IC 4725, un ammasso stellare aperto situato a 2000 anni luce di distanza nella costellazione del Sagittario.

Si tratta di un ammasso stellare aperto molto sparso, formato da circa una cinquantina di stelle principali, visibile all’interno di un ricco campo stellare. Lo si può localizzare a circa 4,5° di distanza dalla stella Polis del Sagittario e può essere parzialmente risolto già con un binocolo, mentre già con un telescopio da 114 mm la risoluzione è completa. In Italia è visibile nelle serate estive, anche se relativamente basso sull’orizzonte.

L’ammasso stellare aperto M25 fu scoperto da Philippe Loys de Chéseaux nel 1745, mentre qualche anno più tardi, nel 1764, Charles Messier lo incluse nel suo catalogo annotando:

Ammasso di piccole stelle delle vicinanze dei due ammassi precedenti, fra la testa e l’estremità dell’arco del Sagittario: la stella nota più vicina è la stella 21a del Sagittario, 6a magnitudine, secondo Flamsteed. Le stelle di quest’ammasso si vedono con difficoltà con una lente ordinaria da tre piedi; non si percepisce alcuna nebulosità. La sua posizione è stata determinata con la stella m del Sagittario.

L’ammasso stellare aperto M25 possiede un’età stimata pari a 67 milioni di anni ed è ampio 13 anni luce.