Giove in opposizione il 14 luglio 2020

Giove sta per diventare il grande protagonista del cielo estivo. Il gigante sarà infatti all’opposizione la sera del 14 luglio 2020 e sarà visibile per tutta la notte e nelle migliori condizioni possibili.

Cosa significa per un pianeta essere all’opposizione? I termini opposizione e congiunzione, riferiti ai pianeti esterni, quindi da Marte in poi, sono relativi al Sole. Quando un pianeta è in congiunzione, significa che si trova coperto dal Sole e pertanto è inosservabile dalla Terra, mentre quando un pianeta è in opposizione, significa che la Terra si trova tra il Sole e il pianeta ed esso si trova nelle migliori condizioni di osservabilità possibili.

Giove si troverà alla minima distanza dalla Terra, pari a circa 641 milioni di km, e avrà la massima magnitudine apparente e il massimo diametro angolare. Queste condizioni si protrarranno per tutto il mese di giugno e sarà un ottimo periodo per osservare il gigante gassoso. Potrete trovarlo nella costellazione del Sagittario, sorgerà a est poco dopo il tramonto e culminerà a sud verso mezzanotte.

Anche attraverso un binocolo, saranno visibili i quattro satelliti galileiani: Europa, Io, Ganimede e Callisto. Europa è sotto la lente d’ingrandimento degli astrobiologi in quanto questa luna ospiterebbe, sotto la superficie ghiacciata, un oceano di acqua liquida che potrebbe ospitare primitivi processi biologici o forme di vita elementari. Sono infatti allo studio da parte della NASA e dell’ESA missioni dedicate dirette verso questa luna.

Le opposizioni di Giove avvengono in media ogni 13 mesi. La prossima sarà ad agosto 2021.

Non perdete l’occasione inoltre di osservare Saturno che segue di poco Giove, e infatti il pianeta degli anelli sarà in opposizione qualche giorno più tardi, il 20 luglio 2020.